http://www.albergoeden.it/wp-content/uploads/2017/02/erbe_officinali_Trentino_Hotel_Eden-1.jpghttp://www.albergoeden.it/wp-content/uploads/2017/02/erbe_officinali_Trentino_Hotel_Eden-1.jpghttp://www.albergoeden.it/wp-content/uploads/2017/02/erbe_officinali_Trentino_Hotel_Eden-1.jpghttp://www.albergoeden.it/wp-content/uploads/2017/02/erbe_officinali_Trentino_Hotel_Eden-1.jpgIl magico potere delle erbe officinali

Il magico potere delle erbe officinali

Oggi sul nostro blog ospitiamo con grande piacere Elisa dell’azienda agricola Erborì, che si trova a Tonadico, sempre qui in Valle del Primiero.

Con l’arrivo di marzo, infatti, sentiamo sempre di più l’avvicinarsi della primavera e il bisogno di riprendere il contatto con la natura, che spesso non conosciamo abbastanza. Elisa oggi ci parla della sua passione più grande (nonchè del suo lavoro): le erbe officinali, ovvero tutte quelle erbe e quei fiori curativi che si trovano in montagna, soprattutto qui da noi in Trentino.


Amo parlare del mio lavoro: per me le erbe e tutto ciò che le circonda sono davvero qualcosa di speciale, di cui spesso si conosce poco o nulla.

Le erbe officinali si chiamano così perchè sono d’interesse fitoterapico, ovvero si tratta di tutte quelle erbe medicinali, aromatiche o da profumo usate nelle antiche “officine farmaceutiche”, da cui deriva il termine “officinali”.

In natura ne esistono più di 500 specie diverse e noi qui nel Primiero abbiamo la fortuna di vivere in una splendida valle non ancora rovinata dalle coltivazioni intensive.

Quello che spiego sempre ai miei figli è l’importanza della preziosità di ogni fiore, della sapienza che sta dietro ad ogni rimedio naturale e della pazienza che occorre per trarne beneficio.

Nella mia azienda, Erborì, curo con grande meticolosità un vecchio campo ereditato dal nonno, dove coltivo diverse specie floreali.

Se anche voi siete appassionati di erbe spontanee e fiori, qui nei nostri prati ne troverete quanti ne volete, perchè ne sono ricchissimi! La primavera in arrivo è il periodo ideale per iniziare la raccolta, la lavorazione e poi l’essiccazione in laboratorio.

Le erbe come alimento e cura

Esistono tanti scopi ed usi diversi in base al tipo di erbe che si raccolgono.

Ad esempio, da marzo si può trovare nei nostri prati il tarassaco: è un tipo di fiore dal colore giallo, di cui si possono utilizzare sia le foglie sia le radici, ottime a scopi depurativi.

L’ortica, invece, che in molti conoscono per le sue proprietà benefiche e curative, deve essere raccolta ad inizio primavera: in questo modo le foglie sono più ricche di proprietà demineralizzanti.

ortica

E ancora, fiori e foglie delle pratoline vengono usate sia in medicina che in cucina (ad esempio nelle zuppe), così come la primula viene usata anche per preparare ottime insalate (primule e lattuga mangiate a cena aiutano a dormire meglio).

Infine, la silene vulgaris è una pianta perenne dal sapore delicato, perfetta da usare nei risotti, nelle minestre o anche nel ripieno dei ravioli.

camomilla

Come vedete, ogni erba ha un preciso scopo e può essere usata molto spesso sia come cura che come alimento in cucina: la cosa bella è che potete venire qui, passeggiare con me ed io vi spiegherò quello che so su di loro.

Per qualsiasi informazione, chiedete a Massimo e Cecilia dell’Hotel Eden!


Elisa accompagna gli ospiti del nostro hotel che desiderano conoscere meglio le proprietà di queste erbe facendo una passeggiata in valle: dopo la raccolta è possibile decidere il menù del giorno insieme al nostro Chef Simone e, infine, assaggiare i piatti in hotel con le erbe raccolte!

Un’esperienza originale, per vivere e assaggiare il nostro territorio a 360 gradi.

Per maggiori informazioni sul mondo delle erbe, visitate il sito dell’azienda di Elisa, Erborì.

Noi vi aspettiamo per un weekend tutto salutare, al sapore fresco delle erbe di montagna!


PRENOTA ORA oppure guarda le prossime OFFERTE SPECIALI!